Articolo
Titolo Modalità Inoltro Pratiche
Descrizione

Prime indicazioni per l’inoltro delle pratiche edilizie in modalità telematica - Portale di Urbanistica On Line.

Testo
  1. Accesso al portale.
    • L’accesso al portale è consentito solo tramite SPID sia per i professionisti che per il cittadino. I cittadini possono procedere in autonomia ad avviare procedimenti per i quali non è necessaria l’asseverazione di un tecnico abilitato. Il professionista invece, dopo il primo accesso, deve indicare nel profilo utente i dati di iscrizione all’Ordine/Collegio di appartenenza, in questo modo il sistema lo riconoscerà come tecnico abilitato.
  2. Presentazione e moduli.
    • Una volta autenticati si può procedere alla scelta dell’istanza da presentare, compilando i modelli in ogni loro parte come fossero cartacei (le interfacce del portale riportano fedelmente i Modelli Unici Nazionali). Anche gli allegati non cambiano e la loro obbligatorietà permetterà la presentazione di una pratica completa dal punto di vista documentale. 
  3. Composizione Pratica.
    • La pratica digitale è sempre composta dai seguenti file: 
      • a) modulo relativo a ogni singola procedura compilato direttamente on-line (comprende anche relazione tecnica asseverata e modello soggetti coinvolti); 
      • b) copie dei documenti di identità dei committenti e delega alla presentazione della domanda (la loro firma da parte del titolare sostituisce l firma autografa nel modello dell’istanza); 
      • c) titolo di proprietà; 
      • d) ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria; 
      • e) elaborati progettuali (come descritti nell’art. 10 “Documentazione a corredo delle domande, progetti ed allegati” del Regolamento Edilizio Comunale); 
      • f) relazione tecnica descrittiva; 
      • g) documentazione fotografica; 
      • h) altri documenti da allegare liberamente utili alla definizione della pratica.
    • I documenti, ove richiesto, vanno sempre allegati in formato PDF e P7m.
    • In qualsiasi momento si può interrompere la compilazione dell’istanza (cliccando su SALVA), riprendendo successivamente l’inserimento, senza perdere i dati già salvati.
  4. Invio telematico della documentazione.
    • Una volta completata la compilazione e si procede all’invio, si riceverà in automatico il numero di protocollo di registrazione dell’istanza. Nei termini di conclusione del procedimento si potranno sempre presentare ulteriori integrazioni e verificare lo stato della pratica in quel momento. Nello specifico si vedrà: 
      • ACCETTATA: la pratica è stata ricevuta dal sistema e correttamente protocollata; 
      • ASSEGNATA AL RDP: la pratica è soggetta a controllo e pertanto assegnata a un tecnico istruttore; 
      • IN ATTESA DI INTEGRAZIONI: la pratica risulta sospesa in quanto incompleta oppure presenta dei motivi ostativi per il suo accoglimento; 
      • RESPINTA: la pratica risulta improcedibile e pertanto è rigettata; 
      • ARCHIVIATA: la pratica è archiviata a seguito di istruttoria positiva o perché non è estratta per il controllo.
  5. Modalità di controllo delle istanze (Det. Dirigenziale n.61 del 27-11-2021 ).
    • Le seguenti istanze saranno soggette a controllo per una percentuale variabile a seconda della loro natura: 
      • CIL (temporanea) – CILAS – CILA – CILA TARDIVA: 20% (verranno sorteggiate IN AUTOMATICO 2 ogni 10 ricevute); 
      • SCIA art. 22; SCIA in sanatoria: 40% (verranno sorteggiate IN AUTOMATICO 2 ogni 5 ricevute); 
      • SCIA art. 23: 60% (verranno sorteggiate IN AUTOMATICO 3 ogni 5 ricevute).
L’ufficio resta a disposizione per ulteriori chiarimenti in merito, inoltre è attivo un servizio di assistenza al seguente indirizzo mail:
  • assistenzasue@guidonia.org
Nel testo della mail si richiede di indicare il problema riscontrato (anche con l’aiuto di screenshot) e i riferimenti utili per essere ricontattati.